NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete senza preventiva richiesta.
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà dell’autore e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.

domenica 13 dicembre 2009

10.000!

Oggi ho aperto la pagina del mio blog, e cosa vedo? Sono state superate 10000 pagine viste! Quasi non ci credevo. Ho aperto questo blog per caso in una caldissima giornata di metà agosto, con i figli negli Stati Uniti in vacanza presso famiglie, figli che mi chiamavano in continuazione perchè non sapevano come fare a cucinare la pasta (ne avevano una valigia piena) o come fare a usare la lavatrice o l'asciugatrice.
Ho imparato un sacco di cose sull'uso del computer e programmi di cui ignoravo completamente l'esistenza.
Ho conosciuto molta gente e letto molti blog, ora se ho qualche dubbio su cucinare vado a colpo sicuro sui blog di Federica e Morena,e da poco anche da Sabrine e Tiziana, seguo la crescita di deliziosi bimbi da Smile, Lucia, Wonder, Mamma3D, se ho voglia di ridere vado da Eppi o Tenda, le esperienze di vita e di lavoro della Strega, Marty , Pancrazia, Acrimonia, Mikim, Mammache fatica, Gaia, AlittaM, poi ci sono gli "impegnati" tipo Riccardo, e anche la brasiliana Rachel anche se io non capisco il portoghese,per non dimenticare la mia prima lettrice in assoluto Gemellimonelli, e spero di non aver tralasciato nessuno!!!
Un grazie a tutti quelli che mi hanno lasciato un commento ai vari post con la speranza che i tanti che capitano per caso su questo blog utilizzando i vari motori di ricerca facciano altrettanto, anche solo per dirmi che non hanno trovato quello di cui avevano bisogno.

21 commenti:

  1. Ciao, mi chiamo Alessandro, 28 anni single e ho scoperto il tuo blog ieri sera cercando su Google "come piegare una camicia" e sono finito nel tuo blog. Oltre a trovare quello che cercavo mi sono messo a leggere tutti gli articoli che hai scritto e ho inserito il blog tra i miei preferiti!!! Grazie 1000!

    RispondiElimina
  2. @Alessandro:Benvenuto! Perchè non metti l'indirizzo del tuo blog che passo a dare un'occhiata? E grazie per avermi messo tra i preferiti!

    RispondiElimina
  3. complimentoni Mariacristina!! :-D

    RispondiElimina
  4. mariacristina, complimenti! anch'io sono un fedele lettore delle tue ricette e ti ringrazzio per le spiegazzioni chiare
    siamo vicini a Natale, non sai per caso fare anche il panettone?

    RispondiElimina
  5. @Smile:grazie!
    @Jambon: grazie anche a te, il panettone però è molto difficile e soprattutto lungo da preparare...

    RispondiElimina
  6. complimenti!! Ho bisogno di te: per la cena di natale di sabato mi hanno chiesto se voglio occuparmi di un secondo e contorno... che faccio? ammetto che preferirei portare il vino o accetto la sfida e mi suggerisci un'idea facile come un uovo sbattuto ma di effetto come un cappone ripieno???

    RispondiElimina
  7. Mariiii, sono contenta!
    Un bacione immenso...
    wow i figli a NY...
    Continua cosi arriverai a 100000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000 pagine visitate...ti bastano? ;-)

    RispondiElimina
  8. @Strega:aiuto, che responsabilità! Fossi in te farei così: arrosto con patate, ci vuole un po' di tempo ma viene a chiunque. Non fare quello che ho postato perchè più complicato. Compra un pezzo di codino o di sottofesa o spalla di vitello, leva il grasso (in casa mia guai a lasciare un pezzetto di grasso), tagliala in due o tre pezzi così cuoce prima, metti il sale, falla rosolare in una pentola antiaderente, attenta che sia rosolata tutta bene, aggiungi almeno 3 bicchieri di acqua e un dado, abbassa al minimo la fiamma, copri con un coperchio e lascia cuocere per 3 o meglio 4 ore. Intanto puoi fare altro in casa, controlla solo che non vada forte, nel caso sposta un po' il coperchio, e che non attacchi, nel caso aggiungi acqua, e ogni tanto giralo. Quando è cotta tira fuori la carne e fai andare al massimo il fuoco per tirare il sugo rimasto, prendi un colino piccolo e della farina e stempera poco alla volta la farina nel sugo mescolando bene. Il sugo si addensa, spegni. Quando l'arrosto è freddo taglialo a fettine e mettilo dentro in pentola, poi in frigo. Sabato porta tutto al pranzo,scalda e vai, sentirai che delizia il sughino. Come contorno o fai delle patate, tagliate a pezzetti, olio in padella, le butti dentro con del sale fuoco al massimo, poi fuoco molto basso, giri ogni tanto, pronte in circa 1 ora, o per fare prima una bella insalata o delle crocchette di patate prese già fatte, Guarda che se fai le patate non le puoi preparare il giorno prima ma la mattina stessa. Ciao, e buon pranzo!

    RispondiElimina
  9. @Pagnottella: grazie per gli auguri, forse gli zero sono un po' troppi! Comunque sperare non costa niente,no?

    RispondiElimina
  10. Tanti tanti complimenti! continua così!!! un abbraccio!

    RispondiElimina
  11. Congratulazioni cara per questo prestigiosissimo traguardo!!!

    Non devi mica essere stupita: è un blog così carino il tuo!!!

    Te l'ho già scritto, te lo ripeto: venire a leggerti è come entrare a casa, è come stare accanto alla mamma.

    Come si fa.....senza Mariacristina???

    Un abbraccio strettro stretto, di quelli stritolacostole.

    P.S.: Sono lusingata dal fatto che se hai voglia di ridere passi da me e dalla mia virtual sister Eppina: vuol dire che almeno le nostre avventure tragicomiche (o anche solo tragiche) almeno strappano un po' di allegria... :))))

    RispondiElimina
  12. sapevo che eri la persona giusta!! mi organizzo e poi ti faccio sapere come va!!!

    RispondiElimina
  13. @Strega: mi è venuto in mente per il contorno che potresti fare le patate alla duchessa, si possono preparare il giorno prima e poi riscaldarle, sono facili e fanno una gran scena. 500 gr. di patate, 2 tuorli, parmigiano 40 gr., burro 30 gr. oppure un po' di latte, sale pepe noce moscata. Lessa le patate e schiacciale tipo purè, unisci parmigiano, burro o latte, sale pepe noce moscata, amalgama tutto con una spatola, se puoi metti il tutto in una tasca da pasticcere con una bocchetta grande, sulla placca del forno imburrata o su carta da forno schiaccia fuori il composto in modo che sembrino tante fiamme. Il forno, che avevi già riscaldato, va a 180/200 fino a che non sono gratinate. Se non hai la tasca da pasticcere puoi usare un cucchiaio e fare tanti mucchietti cercando di dare una forma allungata verso l'alto. Una raccomandazione se fai l'arrosto: non dimenticare una bella fetta a Brodina e Pasticcia.

    RispondiElimina
  14. @Federica: grazie!
    @Tenda:grazie dalla mamma allora!

    RispondiElimina
  15. Grazieeee!! girando in giro ho trovato anche degli "asparagi alla valdostana" che paiono facili (che io poi in realtà devo confessarti una cosa: non è che io non sappia cucinare per niente...alcune cose mi vengono anche benino...è che NON HO MAI VOGLIA!). Ma stavolta gliela faccio vedere io!!!

    RispondiElimina
  16. @Strega:non avevo dubbi che tu sapessi cucinare, bella idea quella degli asparagi, guarda solo che non costino una follia dipende per quanti devi far da mangiare. Ciao e buon pranzo.

    RispondiElimina
  17. Auguri!!!

    E continua così, sei il mio blog di riferimento per praticamente ogni cosa che riguarda la casa o la cucina!

    RispondiElimina
  18. Grazie per avermi definito "impegnato", Mariacristina. Cerco di parlare un po' di tutto, senza dimenticare il lato sociale delle questioni ..
    Soprattutto, congratulations per le visite che hai ricevuto sul blog: strameritate!
    Infatti, hai il pregio di trattare l'argomento-cucina, di cui capisco poco & niente, in modo davvero chiaro.
    Perciò, se un giorno imparerò a fare qualcosa di diverso dal caffè, dalla pasta in bianco e dall'aprire scatolette di tonno, sarà anche merito tuo!
    Ciao.

    RispondiElimina
  19. @Riccardo:a me piace molto il tuo blog, dici cose giuste in modo pacato e senza estremismi.

    RispondiElimina
  20. Grazie della citazione e tanti complimenti per il traguardo raggiunto!
    Ti auguro che quest'avventura blog continui ancora a lungo... te lo auguro e ME lo auguro, perché anch'io grazie a te imparo qualcosa! ;)

    RispondiElimina

Se lasciate un commento mi fa piacere, ma NON VERRANNO PUBBLICATI I COMMENTI SENZA NOME. E saranno cancellati i commenti che altro non sono che pubblicità commerciali
Thank you very much for sharing your thoughts with me!