NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete senza preventiva richiesta.
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà dell’autore e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.

martedì 22 settembre 2009

Come fare ... le crepes

Ricetta facile e veloce.

Ingredienti per circa 20 crepes:
  1. 2 uova
  2. 2 bicchieri di latte (350 ml.)
  3. 120 gr. di farina
  4. Burro.
Ti servono:
  1. Un frullatore o un minipimer.
  2. Una padella non-attacca.









Rompi le uova e metti nel frullatore il tuorlo e albume con la farina e il latte, tutto insieme.
Metti il coperchio sul vaso del frullatore e accendi a velocità massima.




Accendi il gas a fuoco medio e metti un po' di burro nella padella, attenzione a non farlo diventare scuro,










aggiungi due cucchiai da tavola del composto,












quando si riesce a staccare dalla padella girate la crepe e cuocete dall'altro lato.













Quando è cotta mettetela su un piatto.



























Si possono mangiare con la nutella, marmellata, ecc., oppure farcirle con prosciutto, formaggio e besciamella e passate nel forno fino a che non fanno la crostina. Buone anche con i funghi o il salmone.
















Ti potrebbe interessare:
torta al cioccolato
dolce con i frutti di bosco
montare la panna

13 commenti:

  1. ma si mettono nel frullatore le uova intere, anche con il guscio?
    grazie

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Niente guscio, solo tuorlo e albume. Visto che non è chiaro modifico il post.

    RispondiElimina
  4. QUESTA LA SAPEVO! LA SAPEVO!
    LA SAPEVO ANCHE IOOOOOO!!

    evvaiiii!!

    RispondiElimina
  5. Maria Cristina, qui da me si fanno diversamente.
    Le crepes o crespelle o "scrippelle" nel mio dialetto sono piatto tipico di Teramo, la mia città. Sono il retaggio della dominazione francese che c'è stata qui da noi.
    La nostra ricetta non prevede nè latte, nè burro, solo uova, farina ed acqua.
    Per ungere la padella in passato si usava sfregare il fondo con il lardo del prosciutto. Adesso si usa un filo di olio di semi.
    Ed il fuoco della padella non va altissimo.

    Le "scrippelle 'mbusse" dove 'mbusse equivale a bagnate, si preparano utilizzando le crespelle appunto che vanno cosparse di parmigiano grattugiato, arrotolate, tagliate in due rotolini, messe nel piatto ed affogate con brodo di gallina.

    E' una squisitezza.
    Oppure si usano per fare il "timballo", la versione abruzzese delle lasagne: le crespelle si usano al posto della sfoglia, poi ragù, pecorino e chi più ne ha, più ne metta.
    Per il resto si mangiano anche nei modi che hai indicato tu.
    Insomma...s'è capito che io ci vado di capoccia????? (traduzione: mi piacciono da morire!!!!)

    ED HO RIFATTO UNO DEI MIEI PAPIRI....

    RispondiElimina
  6. Buone, le provo! Anche se ho appena finito di mangiare mi hai fatto venire una fame ... Bella l'idea di usare crepes al posto della sfoglia per fare le lasagne. Sul fuoco hai ragione, meglio un fuoco medio, è alto solo all'inizio per scaldare bene la padella prima di mettere il burro.
    La mia è la ricetta delle crepes francesi, i miei figli ne mangiano quantità industriali con la nutella.

    RispondiElimina
  7. ieri sera ho provato le crepes e la mia ragazza Charlotte (francese di Lione) le ha trovate perfette; ho fatto un figurone, grazie
    altri dolci francesi?

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  9. Bravo, non è facile farle al primo colpo, tante volte quando si devono girare succede un pasticcio. Altri dolci? Dimmi tu, la torta al cioccolato può andare? Oppure la crema catalana? Hai il forno?

    RispondiElimina
  10. si potrebbe avere la ricetta della crema catalana, ma semplice, o anche, per far piacere a Charlotte quella della creme brule'?

    RispondiElimina
  11. ahahahhahah....cara Mariacristina,dopo aver letto il primo di questi commenti,capisco benissimo il perchè del tuo consiglio sulla "moderazione" da attivare!!!!

    RispondiElimina
  12. Teresa: mia cara, in effetti questo commento ero indeciso se considerarlo una presa in giro o seriamente, ma se ti vai a leggere come si fa la pasta e quel che ha combinato mio figlio si può pensare che fosse serio. Sono ben altri i commenti da moderare, li conoscerai anche tu non credere! un bacione

    RispondiElimina
  13. credo che ognuno la cucina se la crei a modo e gusti suoi credimi io amo la cucina e molte volte faccio come dicono le ricette e poi le modifico a gusti miei quindi i commenti lasciano il tempo che trovano la cucina e' un arte che pochi pèossiedono quelli che leggo le ricette sono molti o molte casalinghe che credono di sapere tutto ed invece se li metti delle piatti ad assaggiare non sanno nemmeno loro cosa c'e' dentro vai avanti cosi mariacristina va benissimo e' l' amore per la cucina che noi abbiamo che ci rende creativi nel mangiare non trovi . ciao io sono uno schef di roma di un noto ristorante e ti posso dire che io insegno a tutti quello che io so fare senza essere geloso anzi sono fiero di condividere i pensieri anche degli aiuti ciao a presto

    RispondiElimina

Se lasciate un commento mi fa piacere, ma NON VERRANNO PUBBLICATI I COMMENTI SENZA NOME. E saranno cancellati i commenti che altro non sono che pubblicità commerciali
Thank you very much for sharing your thoughts with me!