NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete senza preventiva richiesta.
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà dell’autore e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.

martedì 17 novembre 2009

Come si fa ... un arrosto



Settimana scorsa ho visto sul blog la cucina di Federica una ricetta per arrosto diversa da quella che uso normalmente. Visto che l'arrosto è venuto buonissimo, di diverso ho aggiunto del prosciutto, spiego come fare.

Prendete un pezzo di carne di vitello, spalla di vitello.








Dopo aver tolto il grasso tagliate a metà la carne ma non fino in fondo, cioè deve rimane un pezzo unico. Battetela col batticarne e salatela.




Appoggiate delle fette di prosciutto, volendo anche delle fettine di formaggio, arrotolatela e fermate il rotolo con del filo bianco.






A questo punto prendete una pentola di dimensioni idonee e mettete olio di oliva e del rosmarino. Accendete e quando l'olio è caldo rosolate la carne.




Abbassate il fuoco, aggiungete del brodo, coprite con un coperchio e lasciate cuocere adagio adagio per tre/quattro ore, più cuoce meglio è.




Terminata la cottura, togliete l'arrosto e fate ridurre il sugo a fuoco molto alto, si può addensare mettendo un po' di farina.

Slegate l'arrosto, tagliate a fette, versate sopra del sugo e servite.


9 commenti:

  1. ciao Mariacristina, grazie della fiducia spero sia piaciuto! un abbraccio! ciao

    RispondiElimina
  2. Maria Cristina, essa receitinha já foi devidamente traduzida e em breve vai rolar aqui na minha cozinha. Bela Receita! Parabéns! Bjuss!!!

    RispondiElimina
  3. @Federica: veramente buono, io sono abituata a fare l'arrosto al forno, così è più semplice. Piaciuto moltissimo, ciao.
    @Rachel: garzie!

    RispondiElimina
  4. Adoro l'arrosto, ma qui la carne costa tantissimo (o sono io che, dovendomi gestire, ho l'illusione che costi tutto un mucchio??)
    Ad ogni modo, ho un consiglio da chiederti, visto che sai tutto :-).. come faccio a togliere dagli asciugamani le tracce di abbronzatura?Ebbene sì, ne ho ancora, e me la cavo via dopo la doccia.. ma odio le tracce che rimandono. Come posso fare?

    RispondiElimina
  5. @Marti: e io che pensavo che al Nord Europa la carne costasse meno! Per quanto riguarda gli asciugamani, sottinteso che vanno lavati, hai la lavatrice? Sono colorati o bianchi? Sono di cotone, lino o altro?
    p.s. beata te per l'abbronzatura, ma se vuoi un consiglio un bel peeling naturale sul corpo sarebbe l'ideale. E per non spendere soldi basta una tazza di sale grosso e dell'olio di oliva (o di mandorle se ce l'hai)Quando fai la doccia te lo passi sul corpo strofinando, sciacqui e sei a posto, asciugamani puliti e pelle perfetta.
    Un abbraccio Mariacristina.

    RispondiElimina
  6. Mamma mia, che libro aperto che sei!! Eheh..
    I miei asciugamani sono turchesi chiari, vecchiotti quindi nessun problema di perdita di colore o altro. Cotone mi pare al tatto.
    Non ho qui la lavatrice, perchè c'è la tradizione delle lavanderie qui, e quindi davvero poca gente la ha :-) eheh!
    Provo a farmi il peeling questo week end *_* che relax!! baci baci

    RispondiElimina
  7. Ciao Mariacristina grazie delle tue visite! ho inserito nel mio post dell'arrosto anche il tuo link a questo! spero ti faccia piacere! ciao

    RispondiElimina
  8. @Marti: buon relax! e per gli asciugamani secondo me potresti provare con un bel sapone di marsiglia e sfregare o metterli a bagno con un detersivo liquido e poi lavarli, risparmi di andare alla lavanderia.

    RispondiElimina
  9. @Federica:grazie, più che piacere!!!

    RispondiElimina

Se lasciate un commento mi fa piacere, ma NON VERRANNO PUBBLICATI I COMMENTI SENZA NOME. E saranno cancellati i commenti che altro non sono che pubblicità commerciali
Thank you very much for sharing your thoughts with me!